BICI E ARCHEOLOGIA: LA SICILIA SUD-OCCIDENTALE

Ritratto di convenia
- da Mazara ad Agrigento, alla scoperta delle subcolonie greche -
 
periodo: da aprile a novembre
Min 10 partecipanti
5 GIORNI – 4 NOTTI
Bicicletta (mtb/trekking) – disl. max 763 mt
Percorso per chi ha un buon allenamento
Hotel 3 stelle/camera e colazione
Accompagnatore: incluso
 
RICHEDICI UNA QUOTAZIONE AD HOC
 
PROGRAMMA
Un mini ciclotour, 245 km da percorrere in 4 giorni. Ci muoveremo prevalentemente su strade secondarie, panoramiche e con bassa densità di traffico. Per evitare tratti stradali trafficati e/o per godere di migliori panorami, si percorreranno brevi tratti di strade sterrate, tutti comunque facilmente percorribili.
Difficoltà: Tre palle. Alcune tappe lunghe anche se con dislivelli contenuti. Livello medio/ impegnativo, per persone allenate soprattutto alle lunghe distanze.
Bici consigliate: Tutte tranne le bdc. La bici deve essere in condizioni di perfetta efficienza.
Attrezzatura: Viaggeremo con i bagagli sulla bici, quindi sono necessari portapacchi e borse, meglio se da viaggio, ma possono andare bene anche le borse da città. Consigliamo, comunque, di ridurre al massimo il contenuto dei bagagli. Casco obbligatorio.
 
1° giorno: da Palermo a Mazara del Vallo (bici+treno):
i luoghi della memoria delle vittime della mafia (36 km disl in salita 332 mt)
 
Arrivo in nave/aereo a Palermo, incontro con l'accompagnatore e breve breafing di benvenuto. Il percorso in bici della giornata è dedicato ad un argomento fuori tema del nostro ciclotour, ma non meno interessante per un approfondimento sulla gravità degli eventi degli ultimi decenni, che i luoghi che attraverseremo li ricordano. Si tratta di un itinerario dedicato alla memoria delle vittime della mafia che ci porterà da via D'Amelio alle stele di Capaci, dalla casa memoria Felicia e Peppino Impastato di Cinisi ai cento passi per la casa Badalamenti, ora Museo della Memoria. Pranzo libero lungo il percorso.
 
Nel pomeriggio raggiungeremo la stazione di Cinisi-Terrasini per prendere il treno regionale che ci condurrà a Mazara del Vallo. Sistemazione in hotel prenotato, cena libera e pernottamento.
 
2° giorno: da Mazara del Vallo a Sciacca: visita guidata del Parco archeologico di Selinunte (81 km/disl in salita 642 mt)
 
La tappa più lunga del ciclotour. Percorso pianeggiante per i primi 30 km, nella seconda parte sono presenti alcuni saliscendi con qualche salita più impegnativa ma breve. Fra Torretta Granitola e Tre Fontane si percorrerà circa 1 km di strada sterrata evitando così completamente la trafficatissima SP51. Sosta pranzo prevista a Marinella di Selinunte o Porto Palo. Ultimi chilometri in discesa verso Sciacca. Prima colazione in hotel. Partenza in bici in direzione Sciacca.
Si percorrerà il lungomare di Mazara del Vallo, proseguendo lungo la provinciale che costeggia il mare fino a Triscina di Selinunte, attraversando le frazioni di Torretta Granitola e Tre Fontane. Da Triscina (km 30) sarà inevitabile circumnavigare l’area archeologica di Selinunte per proseguire in direzione di Menfi. Pranzo libero nei pressi di Marinella di Selinunte. Subito dopo la sosta effettueremo la visita guidata del Parco archeologico di Selinunte, il più significativo (e più grande) delle subcolonie greche siciliane. Nel pomeriggio proseguimento per Sciacca. Sistemazione in hotel prenotato, cena libera e pernottamento.
 
3° giorno: da Sciacca a Eraclea Minoa: visita guidata dell'area archeologica di Eraclea Minoa (56 km/disl in salita 744 mt)
 
Tappa breve, pensata per poter arrivare a destinazione nel primo pomeriggio ed approfittare (tempo permettendo) di un po' di relax in spiaggia. Si dovrà necessariamente percorrere un breve tratto della trafficata SS115 (circa 4 km), dove occorre fare attenzione e procedere con estrema prudenza. Percorso ondulato, con qualche breve salita più impegnativa. Sosta pranzo a Seccagrande.
Dopo la prima colazione, partenza in bici in direzione di Eraclea Minoa. Alla periferia di Sciacca faremo una piccola deviazione per visitare il “Castello incantato”. Dopo la visita riprenderemo il nostro percorso procedendo su stradine secondarie prive di traffico e, nei pressi del “Verdura Resort”, ci immetteremo nella SS115 che percorreremo fino al bivio per Ribera. Da qui lungo una strada sterrata, raggiungeremo la foce del fiume Verdura, per ritrovarci direttamente in spiaggia e proseguire verso Eraclea Minoa, passando da Piana Grande e le frazioni di Seccagrande e Borgo Bonsignore. Visita guidata dell'area archeologica. A seguire affronteremo una ripida salita per dirigerci nuovamente in spiaggia, per passare del tempo in pieno relax e consumare il pranzo libero a sacco. Prima di raggiungere l'hotel, per i più intrepidi sarà possibile fare una pedalata su una splendida sterrata che corre sopra la falesia di Capo Bianco e si affaccia sulla foce del fiume Platani. Sistemazione in hotel prenotato, cena libera e pernottamento.
 
4° giorno: da Eraclea Minoa ad Agrigento: visita guidata della Valle dei Templi (km 41 km/disl in salita 763 mt)
 
Ultima tappa verso Agrigento, non lunga ma mediamente impegnativa. Il percorso è un continuo saliscendi con basse pendenze,. Qualche tratto di facile sterrato. Sosta pranzo in prossimità della Scala dei Turchi.
Prima colazione in hotel e partenza in bici in direzione Agrigento. Potremo percorrere, in alternativa, la vecchia provinciale per Montallegro o la sterrata che costeggia la pineta e raggiunge Bovo Marina da dove imboccare la provinciale. Proseguiremo costeggiando la riserva di Torre Salsa fino al borgo di Siculiana Marina, poi sempre su strade secondarie arriveremo in vista della Scala dei Turchi che ammireremo dall’alto. Pranzo libero. Superando Porto Empedocle pochi colpi di pedale ci separano da San Leone da dove inizieremo la salita che, ci condurrà alla Valle dei Templi. Visita guidata dell'area archeologica.
Al termine della visita faremo un giro nel centro storico di Agrigento prima di raggiungere l'hotel prenotato. Cena libera e pernottamento.
 
5° giorno: da Agrigento a Palermo (treno+bici): con mini tour in bici del centro storico di Palermo (km 15/disl nessuno)
 
Prima colazione in hotel. Raggiungeremo in salita abbastanza impegnativa la stazione Centrale di Agrigento dove prenderemo il treno regionale che ci condurrà a Palermo. Pranzo libero. Nel pomeriggio sarà possibile fare un tour in bici accompagnato della città, per conoscere i luoghi più significativi del centro storico di questa meravigliosa città d'arte. Partenza in nave/aereo per le città di provenienza. Fine del viaggio e dei servizi.

Tags: 

data: 

Lunedì, Dicembre 31, 2018